filesmonster.porn
Istituto Tecnico Statale "Luigi Casale"
Vigevano (PV)

Via Ludovico il Moro 6/8 27029 Vigevano (PV)
Tel. 038184185 Telefax 038190125
Email: pvtd03000a@istruzione.it - Posta certificata: pvtd03000a@pec.istruzione.it

Sei qui: Home Chi siamo

Chi siamo

L’istituto intitolato a  Luigi Casale compie, nel 2011, novant’anni di vita.
Ne presentano bene la lunga attività le belle parole che aprono e chiudono un prezioso libretto a cura dalla professoressa Mariuccia Passadore, docente che ama profondamente questa scuola dove ha insegnato per molti anni:

“La storia dell’istituto Casale si snoda per un periodo …..[che]….. ha per protagonisti intere generazioni di studenti vigevanesi: raccontare questa storia vuol dire anche ripercorrere un importante capitolo di storia cittadina” .
“Facendo un rapido bilancio di questi ….. anni di vita dell’Istituto Casale, si può essere fieri del ruolo che esso ha svolto nell’ambito delle istituzioni culturali cittadine: in questa scuola si sono formati tanti imprenditori, professionisti, dirigenti, commercianti, tecnici ed impiegati che hanno costituito e costituiscono tuttora una forza trainante dell’economia vigevanese. I diplomati del Casale sono stati i protagonisti della ricostruzione post-bellica, del boom economico, della ripresa dalla crisi, come lo sono ora…..”
(Mariuccia Passadore:  Una scuola per una città)

foto facciata istituto Casale

Il brano descrive con precisione il complesso sistema della nostra scuola, legata al territorio in maniera indissolubile, sistema al quale concorrono il lavoro costante dei docenti che ne costituiscono il motore e la presenza fattiva (e sicuramente vivace) degli alunni che costruiscono, tra le mura delle nostre aule,, parte di quello che sarà il loro futuro.
L’Istituto Casale è da sempre inserito nella realtà locale in maniera dinamica: ha risposto –e risponde- alle esigenze formative che via via si sono manifestate in seguito ai cambiamenti storici ed economici del Novecento.  Nato come Civico Istituto Commerciale nel 1921, ha legato gran parte della sua attività alla formazione di ragionieri specializzati nell’indirizzo mercantile e, dal 1953, alla formazione dei geometri.
L’avvento dell’epoca dell’informatica ha visto nascere l’indirizzo programmatori che ha modificato l’indirizzo commerciale, secondo le rinnovate richieste del mondo del lavoro, sulle cui istanze e bisogni locali sono stati attivati anche il corso turistico, prima,  e, successivamente, sia  un corso serale per ragionieri e geometri sia il progetto Sirio per ragionieri presso la Casa Circondariale.
La partita chiaramente non è conclusa e ancora oggi stiamo assistendo a una nuova trasformazione: con la riforma Gelmini è stata introdotta l’alternanza Scuola-Lavoro che va a consolidare gli ormai sperimentati stages aziendali.
Il corpo docente dell’istituto ha accettato la sfida, dimostrando, nel tempo, di saper modificare e innovare contenuti e  modalità del proprio insegnamento.
Alla luce di queste novità, ancora una volta, si ribadisce quale sia l’obiettivo nella definizione di ogni  strategia di sviluppo adottata nello svolgersi delle normali pratiche  quotidiane e didattiche ma anche della progettualità che guarda al domani: questo punto focale è, ora e sempre, la centralità dello studente. Tutta l’ attività della nostra scuola  ha come scopo quello di formare e istruire i nostri ragazzi (che passano buona parte del loro tempo in Istituto). A loro si pensa quando si organizza la didattica curricolare, così come quando si strutturano le attività di recupero, i corsi di lingua e di teatro, i tornei di pallavolo e calcetto, gli incontri con la psicologa e quelli con la nutrizionista, le uscite didattiche e gli stages in azienda, i viaggi di istruzione e gli spettacoli di fine anno.
L’impegno è sempre quello di integrare vita e scuola perché questa sia una realtà in cui i giovani crescano e si confrontino, mostrando, è vero, tutte le loro fragilità, ma anche e soprattutto i precisi desideri che li animano.